VISTE LE CONDIZIONI METEO SFAVOREVOLI PER DOMENICA LA GITA SARA’ ANTICIPATA A

SABATO 21 OTTOBRE

ANELLO MONTE DELLE FIGNE  (mt. 1172)  – DA  PONTE NESPOLO.

Difficoltà:   Escursionistico (E)

Caratteristiche:.Un vero, lungo viaggio nel cuore del parco Capanne di Marcarolo, a cavallo tra Piemonte e Liguria. Partendo dal Ponte Nespolo, un anello tra crinali e fondovalle, in un continuo mutare di orizzonti. Completa l’escursione il passaggio sulle Figne, cima più elevata del parco (mt. 1172).

Accesso: Autostrada Milano Genova con uscita Serravalle Scrivia. Si prosegue per Voltaggio seguendo indicazioni per Capanne di Marcarolo. Si supera un guardo in cemento e si sale per una tortuosa e a tratti stretta strada asfaltata per alcuni km fino al Colle degli Eremiti.

Da qui si prosegue in discesa per circa 5 km, fino a raggiungere un secondo guado in calcestruzzo (Ponte Nespolo). Si parcheggia a bordo strada, oppure nel piazzale sterrato sotto la Baita Gorzente.

Percorso:  Dal Ponte Nespolo  (in  località, denominata anche “Guado”,  posta sulla S.P. 165 al suo incrocio con il torrente Gorzente, e ad una quota di m 488 s.l.m..)  si sale alla baita Gorzente a monte del Ponte Nespolo, ad una quota di m 507 s.l.m. Dove  è presente una bacheca informativa predisposta dal Parco e le paline indicatrici degli itinerari. Gli itinerari che si dipartono dal Ponte Nespolo sono segnalati con una “B” e dal numero specifico.  Noi entriamo nel prato antistante e  proseguiamo a sinistra di questa, dove il sentiero “due rombi gialli” inizia proprio alle spalle dell’edificio.

Si sale subito con buona pendenza sul costone di arbusti, per poi addentrarsi in un rado bosco finchè non si intercetta una pista forestale, che va seguita verso destra in piano fino a giungere alla Cascina Nespolo 621 mt..  Si prosegue a sinistra di questa, addentrandosi in un fitto e suggestivo bosco di castagni secolari, per poi uscirne dopo pochi minuti su terreno aperto e panoramico, iniziando un lunghissimo traverso ascendente con belle vedute del vallone del Rio Vergone e in parte di quello del Gorzente. Con leggera ma costante ascesa si aggira il versante sud del Monte Tobbio, fino a raggiungere il Passo della Dagliola 856 m.

Da qui, il percorso continua seguendo le indicazioni per il Monte delle Figne, sentiero “quadrato giallo” che tagliando la Cresta Castiglione, conduce ad un breve tratto boscoso che precede l’incontro con una strada sterrata. La si segue verso destra in salita e di lì a poco si giunge alla Cascina Carrosina, dove nella bella stagione si possono incontrare animali al pascolo.

Si supera l’abitazione e da qui l’itinerario/sentiero (d’ora in poi segnalato con due croci gialle) inizia a salire in maniera lieve ma costante sulla carrareccia che attraversa ampi pascoli intervallati da pietraie e isolati alberi di sorbo montano, rovere e carpino nero.

La strada carrabile termina nei pressi di un abbeveratoio per il bestiame, dove si trova l’imbocco del sentiero che sale in maniera decisa verso la vetta; attraversati pascoli e tratti rocciosi si arriva in cresta, dove si prosegue quasi in piano verso la sommità, guidati dalla piccola croce metallica che segna la meta, il monte delle Figne (mt. 1172).

Dal Monte delle Figne si ritorna a Cascina Carossina,  dove iniziamo un altro percorso che di qui forma un anello sino al punto di arrivo/partenza di Ponte Nespolo. L’itinerario prevede, passando da Cascina Preadoga, anche l’attraversamento  del torrente Gorzente che in alcune stagioni (o in caso di forti piogge) può anche essere difficoltoso.

Da case Preadoga il  sentiero è  segnato con un “punto e  linea giallo”. Da case Carossina a Ponte Nespolo la discesa si può effettuare in circa due ore.

 Dislivello:  850 mt.                                             Tempo di marcia: ore 6/6,30  h. circa

Dir. Gita: Cetti G.

Clicca sul LINK: → http://www.gulliver.it/itinerario/60243/
→ http://www.openstreetmap.org/#map=13/44.5844/8.8040&layers=CN