DOMENICA 15 OTTOBRE

BALCONATA D’ORMEA (Val d’Armella – Chionea – Colma – Ormea).

Difficoltà:   Escursionistico (E)

Caratteristiche: La balconata di Ormea è un itinerario escursionistico di una quarantina di Km..  Itinerario sorto nel 1999 per iniziativa della sezione del CAI di Ormea la balconata è suddivisa in cinque tappe. Il Cai di Sampierdarena ha già effettuato, nel 2015,  un primo tragitto di circa 15 Km che comprendeva all’incirca le prime due tappe Eca Nasagò-Villaro e Villaro-Valdarmella.

Quest’anno ne faremo un’ altra tranche che comprende i tragitti Valdarmella – Chionea  –  Chioraira Colma – Ormea.

Piacevole itinerario attraverso terrazzamenti, castagneti e vecchie borgate che testimoniano la realtà agricola-contadina che ha caratterizzato la zona sino agli anni cinquanta.

Accesso: Usciti dal casello autostradale di Ceva si segue a destra la strada statale per il Colle di Nava, superando trappa e Garessio. Si prosegue per Ormea dove dalla piazza si prende la strada per Valdarmella (circa 5 km di stada asfaltata, anche se stretta).

Percorso: Da Valdarmella (mt. 1021) ove in prossimità della chiesetta si lasciano le macchine (alcune delle quali recupereremo a termine gita dopo averne portate altre sulla statale Col di Nava all’incrocio con la strada per Aimoni)) si  segue per un po’ la strada asfaltata percorrendola verso destra in salita.

Trascurando le diramazioni sterrate su ambo i lati, successivamente si prosegue su una mulattiera. Si incontra un bivio: si lascia la mulattiera e si imbocca a sinistra un sentiero che scende ed attraversa il torrente Armella su un ponte di legno.

Oltre il ponte si percorre una mulattiera che costeggia a valle i ruderi delle Case Calvagni e attraversa un prato. Il sentiero incomincia una salita abbastanza ripida in un fitto bosco di noccioli. Superata la dorsale un tratto a mezza costa in leggero saliscendi ed un lungo traverso in modesta salita conducono ad una mulattiera inerbita.

La si percorre fino alla Colla di Chionea (mt. 1223), da cui, tra bei muretti a secco, si scende su Chionea.  Si attraversa, in discesa,  il paese sino alla settecentesca chiesa di Santa Maria Assunta.

Da Chionea, con una bella passeggiata, fondamentalmente pianeggiante –  che collega le varie frazioni (Porcirette, Rian, Chioraira, Colletta) – si raggiunge Aimoni (mt. 1025).  Favolosi i castagneti attraversati, con piante pulirisecolari.

Dalla Chiesa di Chionea  si prende la strada verso ovest: al primo bivio bisogna seguire il tratturo sulla destra fino a raggiungere una mulattiera. Si raggiunge Porcirette Sottane (mt. 1094), si scende ancora a sinistra. Si raggiunge quindi la chiesa a monte delle Case Rian (mt. 1100) e successivamente nella valle del rio Chiappino.  Si attraversa il rio su un antico ponte di legno, e ci si avvicina a Chioraira, pervenendo prima al cimitero della frazione stessa (circa 0,45 minuti da  Chionea).

Si imbocca la rotabile per la Colma, superando la borgata Rizzi, le stalle Colletto (mt. 1312) e pervenendo infine alla cappelletta di San Giovanni sulla Colma (mt. 1500 – circa 1,35/1,45 da Chioraira), ove è anche possibile trovare una fontana.

Di qui, invece che scendere su Quarzina,  approfitteremo della nuova strada (Ormea-Quarzina) che, costeggiando la Colma e Aimoni, termina sulla strada SS 28 del Col di Nava, non distante da Ormea, ove concludiamo l’escursione, recuperando più facilmente le macchine lasciate a Valdarmella.

 Dislivello salita e discesa: 700 mt. circa                             Tempo di marcia: 5/6 ore circa

Dir. Gita:  Cetti G. – Lini I.

Clicca sul LINK: → http://www.cuneo360.it/itinerari/146
→ http://www.openstreetmap.org/#map=16/44.1636/7.8824&layers=CN