DOMENICA 22 APRILE  

BIASSA – MONESTEROLI – FOSSOLA – BIASSA

 Difficoltà:   Escursionistico (E/EE tratto per la discesa su Monesteroli.).

Accesso:  Autostrada A12 con uscita al casello di Spezia e successivamente Biassa..

Caratteristiche: L’escursione segue inizialmente un’antica mulattiera tra castagni realizzata nel 1903 dalle popolazioni locali per facilitare lo scambio delle merci. Dopo Campiglia l’itinerario diventa più panoramico ed interessante all’interno di un affascinante ambiente ligure, costituito dalla tipica macchia mediterranea.

Percorso: Si parte dal centro di Biassa, passando nei pressi del cimitero, con una iniziale salita  che  termina alla Sella Gensuela (496 mt.) a circa 1 km da Campiglia. Una volta scollinato, il sentiero prosegue in leggera discesa sino ai 400 mt. Di Campiglia. Da Campiglia il percorso imbocca il vico Codemin. Quasi subito il fondo, dapprima cementato, si fa sentiero e, attraversando terrazzamenti ben conservati, si giunge ad un punto panoramico attrezzato con una panca in legno. Da qui il sentiero prende a scendere in ambiente via via più boscoso, pervenendo in breve al primo tornante della strada asfaltata S.Antonio-Schiara. Si  prosegue per un tratto di circa 150 metri in comune con il percorso n. 504, fino alla napoleonica Fontana di Nozzano. Incontriamo quindi il bivio successivo con il percorso 536 per Monesteroli, da seguire in discesa per un tratto fino a quota 259 mt. A questo bivio si offre la possibilità di scendere al mare attraverso il sentiero che porta alla  Scalinata Grande, opera grandiosa che regge alle sollecitazioni del terreno, ed in alcuni punti è decisamente ripida, sospesa in un crinale ventoso e scarno di vegetazione. Il tratto più ripido è quello centrale. In relazione alla lunghezza della scalinata (formata da più di 1000 gradini) e alla ripidità della stessa coloro che soffrono di vertigini potranno attendere al bivio suddetto. Infatti, anche se lo spettacolo è mozzafiato, la scalinata pare non finire mai. E se questo è vero per la discesa…occorre pensare anche alla salita!!!!!! Dal bivio per Monesteroli,  che forse erano le cantine dei contadini di Biassa,  si riprende il cammino per Fossola. Lungo il cammino approssimandosi a Fossola si scorgono altri vigneti, quindi l’ambiente si fa via via più antropizzato fino al centro dell’abitato. Si sale quindi sino al valico di Sant.Antonio e al valico del Telegrafo da dove si rientra a Biassa.

 

Dislivello salita e discesa: 700 mt. Circa  (compresa la discesa al mare).    Tempo di marcia: 4/5 ore     

Dir. Gita:  Cetti Giorgio cel.3319082103 – Ciommei Gloriana cel.3479863315

Cliccare sul Link per vedere la posizione sulla mappa:→http://www.openstreetmap.org/user/TY%20Raimondo/confirm?confirm_string=DDLVN2Ovna6bpfdYTWS5ZLcgQ5OGax

Cliccare sul Link per vedere il percorso:→http://my.viewranger.com/route/details/MTI3MDY3MQ==