DOMENICA 19  LUGLIO 

LA VIA DEI FIENILI  (“ vir di Fne’ ”).

 Difficoltà:   Escursionistico (E/EE)
Accesso: Alla rotonda di Roccaforte Mondovì deviare per Prea. Poco prima della borgata, ad un bivio, seguire la strada verso sinistra che conduce nei pressi del cimitero e imboccare la deviazione per Sant’Anna che si raggiunge su strada asfaltata dopo circa 3 km. Parcheggiare nello spazio antistante la chiesa.
Caratteristiche: Piacevolissimo itinerario in splendido ambiente delle Alpi Liguri in territorio cuneese.
Percorso:  Giunti al santuario di Sant’Anna di Prea (1097 mt. –  fontana) parcheggiamo di fronte alla chiesa in stile barocco francese, molto ben conservata. Dalla borgata si ha una prima bella visuale sulla cima Cars (mt. 2217 mt) che spicca in lontananza verso sud nella valle Ellero. Il percorso inizia a destra della cappella di Sant’Anna e procede tra castagni, betulle, covoni di fieno e qualche bella baita ristrutturata. Più avanti la strada si biforca.  Procediamo a destra, addentrandoci in una corta pineta. Più avanti passiamo sul versante nord di un boschetto; la strada lo aggira riprendendo quota verso est, al di sopra di alcune abitazioni.  Il prosieguo del nostro  cammino raggiunge spazi sempre più aperti, con panoramiche verso le ci me delle Saline e di Pian Ballaur (2603 m) che spiccano al fondo a destra della valle Ellero. Di fronte a noi appare sempre più visibile e vicino il monte Pigna. Raggiunte in seguito le strutture e gli skilift che salgono al monte Pigna, prima della lunga rampa finale, affianchiamo un laghetto artificiale e una chiesetta in stile moderno. Infilandoci tra la chiesetta e il laghetto saliamo lungo il tratto finale che diventa sempre più ripido e faticoso. Saremo ampiamente ripagati dal panorama che poco più su ci sta aspettando. Dalla vetta possiamo veramente godere appieno la visuale fantastica che si proietta sulla pianura piemontese, ma specialmente sulle Alpi che spaziano dalle Liguri a Cima delle Saline, Cars etc. In cima al Piemonte sono chiaramente visibili il Cervino e il vicino Monte Rosa mentre, ai nostri piedi, è possibile visualizzare ogni singolo paese della provincia cuneese. Proseguiamo il percorso sulla lunga e facile cresta divisoria tra le valli Pesio e Ellero indirizzandoci verso la cima Gardiola, che appare visibile a poca distanza. Dal monte Pigna il percorso è piacevole e inizia in leggera discesa tra massi affioranti e una lussureggiante erbetta puntellata di genzianelle e viole del pensiero. Una leggera salita finale ci conduce poi tra i rododendri che fanno da contorno alla cima Gardiola, dalla quale possiamo notare, mille metri più in basso, la Certosa di Pesio. Anche da qui il panorama è affascinante: cascate del Pis del Pesio,  cima della Fascia (2495 m); più a sinistra intravediamo  il Marguareis (2651 m). Dopo una breve pausa proseguiamo sul sentiero per circa 650 metri in direzione sud, verso la cima Cars, (2218 m) Abbandonato quindi il sentiero verso le cime Piastra e Cars. Inizieremo ora un percorso più tecnico rispetto al precedente, ma molto appagante dal punto di vista paesaggistico. Al santuario di Sant’Anna di Prea si svolge un interessantissimo percorso ad anello (trail running di Prea) che va a toccare la baita monte Pigna, il monte omonimo e la cima Gardiola, prima di scendere, poco oltre, nuovamente lungo le pendici boscose della valle Ellero. Un lunghissimo tratto tecnico nei boschi ci riporterà nuovamente al punto di partenza.
 Dislivello: 880+ Mt.  Tempo: 9 ore
Dir. Gita: Giuliano Geloso cel.3334820077