SABATO  19  SETTEMBRE

LAGHI DI VENS .  

Difficoltà: Escursionistico
Accesso:
 Caratteristiche:  Angolo particolarmente suggestivo delle Alpi Marittime e uno dei più belli e caratteristici del Parco Nazionale del  Mercantour. Situati completamente in territorio francese, i laghi rivelano modo chiaro la loro origine glaciale, osservabile nella morfologia di tutto il bacino occupato dai laghi stessi, il più esteso dei quali è anche il primo che si incontra seguendo l’itinerario proposto e, nelle cui adiacenze, è ubicato su un poggio roccioso, il Refuge de Vens del C.A.F..
 Percorso:  Da Ferriere 1896 (carrozzabile da Bersezio – Valle Stura di Demonte) seguire la mulattiera che, lasciato il paese, scende tra i pascoli verso il rio (che si attraversa su un piccolo ponte di legno) per risalire successivamente nel lariceto dell’opposto versante. Dopo aver scavalcato una costola a mt. 1970 la traccia entra nel Valllone del Rio Forneris, che risale diagonalmente sul lato sinistro idrografico, dopo aver lasciato sulla sinistra la diramazione per il Colle di Stau. Una guglia rocciosa che si innalza al centro del vallone è il punto di riferimento nella salita. Il sentiero, infatti, passa ai piedi della stessa sino a guadagnare un bel ripiano erboso, rimontato il quale, giunge nei pressi di una cascata che scende in una stretta gola. Ora il sentiero, sempre ben segnalato, si alza verso destra e con diverse svolte va a raggiungere il Colle del Ferro (mt. 2586) che si apre sulla linea di displuvio principale della catena alpina, tra la Valle Stura e la Vallèè de la Tinèè. Da qui proseguendo verso sinistra in versante francese e lasciate sulla destra le caratteristiche guglie di Tortisse, si raggiunge il valico erboso del Collet de la Tortisse (mt. 2591). La discesa successiva, dapprima in terreno prativo, passa nei pressi di un arco naturale molto bello, quindi si fa via via più ripida e con ampi tornanti va raggiungere il Lago Superiore (mt.2327), primo ed anche maggior specchio di acqua di questa splendida serie dilaghi. Come già accennato nelle adiacenze di questo lago sorge, su un poggio, a quota 2366,  mt. il refuge de Vens del C.A.F.   Il ritorno si effettua per lo stesso percorso dell’andata, quindi con risalita iniziale al Colle del Ferro.
Dislivello: 700 + Mt.  Tempo: 6 ore
Dir. Gita: Giuseppe Ferrari cel.3471306798 – Salani Nello cel. 3209678118