DOMENICA 24  MAGGIO

MONTE SILLARA

 Difficoltà:   Escursionistico (E)
Caratteristiche: Il Monte Sillara è una cima dell’Appennino tosco-emiliano alta 1.861 m. slm., al confine tra l’Emilia e la Toscana, tra i comuni di Monchio delle Corti e Bagnone. Rappresenta la massima elevazione dell’Appennino parmense ed uno dei monti più elevati della zona.
Accesso: Provenendo da Genova o da Livorno-Pisa si utilizza la già citata Autostrada A12 (E80) e nei pressi di La Spezia ci immettiamo in autostrada della Cisa seguendo le indicazioni di Parma. Le uscite sono Aulla e Pontremoli.
Percorso:  Da Prato Spilla (mt. 1320) si imbocca sulla destra il sentiero 707 che si snoda abbastanza pianeggiante nel bosco di faggi. Questo conduce al lago artificiale di Ballano (mt. 1341). Ora,  aggirato diga e lago, si sale ripidamente su un tratto di pietre e cemento fino ad incontrare una sbarra, aggirata questa, si sale nelle belle faggeta su comodo sterrato. Raggiunte le palline di segnaletiche per il Lago Verde, si scende di pochi metri, per affrontare un semplice traverso che conduce al Lago. Siamo ora a quota 1507 mt. e alla nostra destra il Lago Verde. Risaliamo l’ampio vallone fino a raggiungere il crinale di spartiacque in corrispondenza del Passo Giovarello (mt. 1754), poco sopra il Lago Martini. Proseguendo sul filo del crinale lungo il sentiero OO-G.E.A. si raggiungono tre quote vicinissime tra loro: la prima è il monte Bragalata  (mt. 1835), l’ultima è il monte Losanna (mt. 1856). La quota centrale (mt. 1855) curiosamente non ha nome pur essendo più significativa delle altre in quanto nodo orografico su cui confluisce una dorsale proveniente dalla Lunigiana. Superato il Monte Losanna si scende al Passo Campione (mt. 1794), seguendo sempre il sentiero di cresta OO-G.E.A., si sale infine alla vetta del Monte Sillara (mt. 1861). Per quanto riguarda il ritorno, non rimane altro che percorrere a ritroso l’itinerario  OO-G.E.A. fino al Passo Giovarello. Al passo si abbandona il crinale e si segue il sentiero 705-G.E.A. che scende nel vallone del Rio Spilla. Il sentiero passa per la Capanna Biancani oltre la quale si segue la pista di sci fino a Prato Spilla.
Dislivello: 950 + mt  Tempo:  6/7 ore
Dir. Gita: Mauro Verme cel. 3481276744