AL TREKKING c’è ancora N° 1 posto libero chi volesse partecipare mi chiama e la inserisco

DA LUNEDI’ 11 GIUGNO A MERCOLEDI’ 20  GIUGNO

Trekking in Montenegro

Cliccare sul Link ⇒ http://www.newmontenegro.eu/

10 giorni – 9 notti

IL MONTENEGRO

Letteralmente Montagna Nera (Crna Gora), nome che di per sé evoca ambienti cupi e romantici allo stesso tempo, è ampiamente giustificato: a differenza delle montagne carsiche dell’alto adriatico, le sue vette paiono scure, coperte come sono di alberi fino a quote elevate.  La costa montenegrina, lunga 300 km, si estende tra il confine con la Croazia, posto all’entrata del golfo delle Bocche di Cattaro, fino a quello con l’Albania, rappresentato dal fiume Bojana, che collega l’Adriatico con il Lago di Scutari. Si tratta di uno dei più bei tratti della costa adriatica, con numerosi promontori, baie, isolette e con la più profonda insenatura del Mediterraneo, il golfo delle Bocche di Cattaro.

Programma

Giorno 1 – 11 giugno: Italia – Budva

Volo Italia – Podgorica – transfer a Budva, sistemazione in hotel, breve visita del centro storico.

Giorno 2 – 12 giugno: Parco Nazionale del Lovcen

Transfer nel Parco Nazionale del Lovcen, escursione ad anello tra i boschi del parco con arrivo alla cima Jezerski vrh (1675m) dove si ha un affaccio sulla costa e sulle Bocche di Cattaro. Sulla vetta sorge il Njegosev Mauzolei, una specie di Olimpo dei montenegrini, il simbolo della loro identità: è dedicato a Pietro II Petrovic-Njegos, poeta, principe e maggiore autorità religiosa del Paese. Visita al Mausoleo Lunghezza 8 km – dislivello 250m – 3h + visita Mausoleo.

Giorno 3 – 13 giugno: Sveti Stefan via Brajici

Transfer in bus al passo di Brajici (914m) e inizio dell’escursione in traversata che dopo avere toccato la fortezza in rovina di Kosmac scende a uno dei luoghi più conosciuti del Montenegro, la piccola penisola privata di Sveti Stefan, lunghezza 15 km – dislivello 200m in salita e 900m in discesa – durata 6 ore.

Giorno 4 – 14 giugno: Njegusi – Kotor

Transfer al villaggio di Njegusi, patria del grande scrittore e sovrano del Montenegro, Petar II Petrović Njegoš. Il bus percorre i numerosi tornanti che solcano i ripidi versanti dei monti sopra Kotor. Questo tratto stradale viene considerato uno dei 10 più panoramici del mondo! – dopo una breve visita del villaggio di Njegusi, inizio dell’escursione che porta a scendere sulla spettacolare Kotor (Cattaro): il sentiero, costruito in epoca della dominazione austriaca, rappresenta un vero gioiello di ingegneria applicata alla realizzazione di percorsi in ambienti ripidi, al termine visita e meritato relax tra le vie della citta fortificata protetta dall’UNESCO, antico centro costiero e culturale che ha resistito a innumerevoli invasioni nel corso dei secoli e ora attrae una vivace folla di turisti in estate per le sue splendide chiese e piazze. Dislivello 1050 m in discesa – 150 m in salita – durata 5 ore + visita Kotor.

Giorno 5 – 15 giugno: Budva – Zabljak

Un po’ di tempo dedicato all’esplorazione di Budva, poi si parte per la montagna. con destinazione il monastero ortodosso di Ostrog, l’escursione per tutti prevede la salita al monastero per le scalinate dei pellegrini.

Incastonato nella parete della montagna sulla rupe di Ostroška Greda, a 900m di altitudine, il monastero di Ostrog è il luogo di culto più importante per i cristiani ortodossi. È dedicato a S. Basilio – Sveti Vasilije Ostroški – che lo fondò nel XVII secolo. La parte esterna del monastero è stata ricostruita negli anni venti del secolo scorso, dopo che un incendio aveva distrutto buona parte dell’edificio. Fortunatamente l’incendio non intacco le due piccole chiese sotterranee, costruite all’interno di grotte, dove si possono ancora ammirare affreschi dell’epoca. 

Possibilità di pranzo in un ristorantino nei pressi del monastero, 14-15€.

Al termine partenza per Zabljak, sistemazione in hotel.

Giorno 6 – 16 giugno:  Durmitor – Savin Kuk

Breve transfer e partenza per l’escursione che porta alla cima del Savin Kuk 2302m, da dove si gode un grandioso panorama sulla catena del Durmitor e in lontananza le montagne della Serbia, lunghezza 9 km – dislivello 800m – durata 5 ore. Per i non camminatori, possibilità di salire in Seggiovia (si verifica se c’è l’apertura nel mese di giugno)

Giorno 7 – 17 giugno: Durmitor – Giro dei Laghi

Facile escursione che porta ad esplorare il bellissimo lago Crno, in cui si specchia il monte Meded (l’Orso in montenegrino) e da qui, nel bosco, fino al lago dei Serpenti (Zminje Jezero), sotto l’imponente spigolo calcareo della Crevna Greda.

Giorno 8 – 18 giugno: Curevac e gole del Tara

Il canyon scavato nei secoli dal fiume Tara raggiunge in alcuni punti i 1300 m di profondità. È così nell’affaccio di Curevac, che si raggiunge a piedi da Zabljak.

Lo stesso giorno si scende al famoso ponte su fiume Tara, dove si imbarcano canoe e rafting e dove è possibile attraversare il corso d’acqua su una vertiginosa Zipline, (opzionale extra programma da verificare)

Al termine, rientro in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 9 – 19 giugno: Zabljak – Moraca – Cetinje

Partenza per Cetinje lungo la strada che si inoltra all’interno del canyon del fiume Moraça una delle più spettacolari del Montenegro. Questa parte del canyon si chiama “Platije”. Lungo il percorso breve fermata al Monastero di Moraça, per ammirare gli affreschi e l’iconostasi che vi sono racchiusi. Si continua per Cetinje, che si visita all’arrivo e – base operativi volo – la mattina del giorno seguente (visita del monastero ortodosso, del plastico del Montenegro e della sala del Biliardo).

Arrivo in Hotel, check-in, pernottamento. Cena in ristorante al centro del paese.

Giorno 10 – 20 giugno: Cetinje e volo di ritorno

Avendo conferma dell’operativo voli, si dovrà lasciare Cetinje alle 9 di mattino per arrivare in tempo all’aeroporto.

Eventuale jolly in sostituzione a una gita in partenza da Budva: Lago di Scutari

Giornata relax – Trasferimento al piccolo villaggio di Rijeka Crnojevica, con il suo ponte a tre arcate. Il lago Skadar (Scutari), il più grande dei Balcani, situato al confine con l’Albania, è una delle più importanti riserve d’Europa per gli uccelli di palude. Il fiume Bojana lo collega con l’Adriatico rendendolo accessibile a piccole navi e imbarcazioni. Nel lago vivono molte specie di pesci e di uccelli migratori.

Navigazione in battello per scoprire le bellezze della riserva del lago Skadar, visita dell’accogliente villaggio di Rijeka Crnojevica e possiblità di organizzare pranzo leggero a base di trota del lago in un tipico ristorante del villaggio.

Quota di partecipazione

Quotazione per il gruppo di 25 persone: € 1300,00 supplemento singola € 145,00.

La quota comprende: Sistemazione e pernottamenti come indicato in programma (mezza pensione bevande incluse).  Il biglietto aereo e le tasse aeroportuali e di sicurezza ed eventuali supplementi carburante. Minibus + benzina + taxi per recuperi minibus, Visite ed escursioni come da programma. Assicurazione sanitaria e bagaglio (Vedi condizioni di polizza).

Un accompagnatore Anthora (Valeria) durante tutta la permanenza in Montenegro.

La quota non comprende

Assicurazione facoltativa contro le penalità di annullamento (Vedi condizioni di polizza, pari al 5,5% del valore totale del viaggio).

Pranzi giornalieri, bevande extra, spese di carattere personale e quanto altro non espressamente indicato.

—◊—

Volo: Abbiamo fissato con Alitalia la seguente soluzione:

ANDATA – Presenza in aeroporto ore 4,30

Volo AZ1380G 11 GIU – Genova- Partenza ore 06,30 arrivo a Fiumicino  07,30    
Volo AZ 558G 11 GIU – Fiumicino- Partenza ore 10,05 arrivo a Podgorica 11,20

RITORNO – Presenza in aeroporto ore 10,00

Volo AZ 559G 20 GIU – Podgorica- Partenza ore 12,00 arrivo a Fiumicino 13,15 
Volo AZ1391G 20 GIU – Fiumicino- Partenza ore 17,25 arrivo a Genova 18,30  

Sistemazione

Hotel Slovenska Plaza 3*sup a Budva, con sistemazione bevande incluse e box lunch

Hotel Gorske Oci 3* a Zabljak, con sistemazione in mezza pensione con bevande

Hotel Grand a Cetinje 3*, in B&B e cena in ristorante locale bevande incluse.

Attrezzatura consigliata

Normale equipaggiamento escursionistico: zaino, scarpe da trekking, giacca e mantella impermeabile, bastoncini, crema solare e berretto da sole, borraccia.

Pagamenti: Primo acconto 26 Gennaio € 600,00 

Saldo 30 giorni prima della partenza, 08 Maggio € 700,00 

L’ACCONTO E IL SALDO POSSONO ESSERE EFFETTUATI PRESSO LA SEDE AL MARTEDI’ E VENERDI’
DALLE 21,00 ALLE 22,30 E AL GIOVEDI’ DALLE 17,00 ALLE 18,00

—♦—
Oppure tramite BONIFICO, CAUSALE: TREKKING MONTENEGRO
INTESTATO A: CLUB ALPINO ITALIANO SEZ. SAMPIERDARENA
DEUTSCHE BANK-IBAN: IT15N0310401405000000820139

—◊—

  • Dir.Gita: Tiberi Raimondo cel.3931707038 – 3289624313