DOMENICA 18  FEBBRAIO   

 MONTEROSSO VERNAZZA

 

Difficoltà:   Escursionistico (E)

Accesso: Treno (Linea Genova-La Spezia) con fermata alla stazione di Monterosso al Mare.

Caratteristiche: Monterosso al Mare, punto di partenza dell’escursione, è borgo estremamente caratteristico. E’ l’unico delle Cinque terre a presentare due spiagge sabbiose di una certa estensione: la località Fegina ed il borgo antico che si allunga sul torrente Buranco, oggi coperto. Vernazza, punto di arrivo della escursione è sicuramente uno dei borghi della Riviera Ligure di Levante più noti e visitati; le caratteristiche variopinte case si affacciano sull’insenatura naturale che forma il suo porticciolo, protetto a monte dalla chiesa di Santa Margherita di Antiochia.
L’intero paese è dominato da una piccola fortezza turrita (noto con il nome di Belforte), costruita dai Genovesi ai tempi delle Repubbliche Marinare (seconda metà del sec. XIII).

Percorso: L’itinerario si svolge lungo il sentiero azzurro, il percorso più famoso e suggestivo delle Cinque Terre: il cammino è stato tracciato nei secoli, quando si trattava dell’unica via di comunicazione per gli abitanti delle Cinque Terre. L’escursione si sviluppa interamente in costa a ripidi pendii a picco sul mare, con spettacolari scorci sull’intero tratto di costa compreso all’interno del Parco Nazionale delle Cinque Terre; poiché il sentiero s’innalza per superare tratti di montagna altrimenti non percorribili, è possibile ammirare dall’alto sia Vernazza sia Monterosso, godendo di scorci paesaggistici di grande fascino.

Da Piazza Garibaldi si procede fino a raggiungere l’albergo Porto Roca seguendo la camminata marittima sulla scogliera. Da qui si comincia la salita tra i vigneti, alternando ripide scalinate a stretti tratti in pianura. Il sentiero segue il crinale della collina e continua all’interno della Valle di Acquapendente, oltrepassando un ponticello a schiena d’asino in pietra. Aggirato un contrafforte, si passa il Rio Molinaro e si raggiunge un punto di sosta attrezzato a 2 km da Monterosso. Comincia qui la lieve discesa che porterà fino a Vernazza, con punti panoramici indimenticabili come lo Scoglio del Frate o Punta Linà.

Ormai vicini alla meta, il sentiero discende bruscamente verso l’abitato, offrendo viste da cartolina e raggiungendo, attraverso Via Ettore Vernazza, il nucleo centrale delll’abitato. Una visita all’incantevole borgo “arricchirà” il valore della escursione.

Dislivello salita e discesa: 200 mt. circa             Tempo di marcia: 2 ore

Dir. Gita: Carpeneto Rosalba cel.3451743020 – Verme Mauro cel.3481276744  

 

Cliccare sul Link per vedere la posizione sulla mappa:→http://www.openstreetmap.org/user/TY%20Raimondo/confirm?confirm_string=DDLVN2Ovna6bpfdYTWS5ZLcgQ5OGax

Cliccare sul Link per vedere il percorso:→http://my.viewranger.com/route/details/MTYwNTA3MA==