SABATO 30 MARZO 

SENTIERO BALCONE DI CERVO.

Difficoltà:   Escursionistico  (E)
Accesso: Autostrada dei Fiori A10 con uscita a San Bartolomeo (circa 120 km da Genova).  Raggiunta dopo circa 2 km. la  via Aurelia si deve svoltare a sinistra procedendo fino ai piedi dell’affascinante borgo di  Cervo, collocato sulla collina. Poco prima di raggiungere la parte bassa del paese, si lascia l’auto nei parcheggi a fianco dell’ormai dismessa stazione ferroviaria.
Caratteristiche: Facile e tranquilla passeggiata che permette la scoperta di un tratto di costa soprastante il capo Cervo e della panoramica cresta collinare alle sue spalle, caratterizzata da una natura ancora intatta e con una flora rigogliosa e tipicamente “a macchia mediterranea”. Si svolge in prevalenza su strade secondarie con tratti di sentiero e stradine sterrate. Con pendenze moderate e numerosi tratti ben ombreggiati.
Percorso: Usciti dal parcheggio si raggiunge in breve la passeggiata a mare, da dove si ha una spettacolare veduta del monumentale centro storico di Cervo, dominato dalla slanciata chiesa di San Giovanni Battista. Proseguendo si incontra un sottopasso (spiaggetta del Porteghetto) ed un successivo ponte in pietra dove inizia la prima parte dell’itinerario. Segue un sentiero tra antiche  fasce che passa poco sopra una bella “casella” in pietra tra muretti che delimitavano antichi campi e coltivi.  Procediamo quindi su un pezzetto di strada asfaltata per arrivare su stradina  (contrassegnata da segnavia giallo e giallorosso) che ci conduce ad un grande serbatoio d’acqua in prossimità della selletta. Procediamo quindi su una strada sterrata (segnavia bollo rosso) per il Colle Dico,  rientrando successivamente sul Colle di Cervo, verso la selva di ripetitori che si innalzano sull’altura a sud del colle per poi imboccare un sentiero (segnavia giallo) che scende nella pineta (scenografici pini ad ombrello). Il sentiero procede in debole discesa lasciando a sinistra l’altura di Poggio Castellareto, seguendo una strada sterrata marcata con segnavia giallo. Il tracciato panoramico ci conduce all’ombroso parco urbano del Ciappà nelle vicinanze di Cervo. Tra muri a secco e superamento di un fiumicello si procede su stradine dal fondo cementato che ci portano ai parcheggi superiori di Cervo e alle prime case del paese, per terminare infine nella piazza alta, davanti alle mura esterne del castello dei Clavesana  (km. 10,5 dalla partenza).  Si può quindi entrare nel centro storico, inoltrandosi tra i numerosi e suggestivi vicoli, senza trascurare la bella piazza ove sorge la famosissima, panoramicissima e fotografatissima chiesa di san Giovanni.  La sottostante via Salita al castello ci riconduce sulla via Aurelia, per raggiungere facilmente il posteggio auto  presso la vecchia stazione.
Dislivello S/D: 450 mt.   Tempo di marcia: 3/4 ore    Lunghezza: 12 Km. circa
Dir. Gita: Giorgio Cetti cel.3332691126 – Italo Lini cel.3486673966