INFORMAZIONI – CONSIGLI – PRECISAZIONI

Caratteristiche del percorso:

 Il percorso si sviluppa in un contesto di media montagna. La prima parte si svolge su terreno aperto ed in parte prativo, mentre la seconda è in buona parte su terreno boschivo. L’intero percorso si snoda su sentieri e mulattiere che non presentano difficoltà tecniche. Si attraversano due aree parco; il Parco Urbano delle Mura e quello dell’Antola, area nella quale verrà raggiunta la quota massima (1.597m. s.l.m.) sul monte Antola.

Partenze:

Sono scaglionate fra le 4.30 e le 6.00 ma si raccomanda vivamente, soprattutto a coloro che si riconoscono un passo più lento, di anticipare il più possibile la partenza in modo di poter disporre di un  maggior numero di ore per raggiungere la meta, tenuto conto che il tempo max consentito è di 14 ore.

 Assistenza:

 Lungo il percorso sono istituiti dei punti di assistenza e di controllo atti a monitorare i partecipanti.

Sono altre sì istituiti alcuni punti di ristoro dove sono distribuiti alimenti idonei, acqua, sali minerali.

I punti di controllo e quelli di ristoro sono indicati sul profilo altimetrico della marcia consegnato ad ogni iscritto e che è opportuno avere sempre a disposizione durante il cammino per un migliore orientamento sul territorio.

In caso di emergenza e per sicurezza si può scaricare l’App 112 – WHERE ARE U (Gratuita) da Google Play

Precisazione:

 Hai punti di ristoro sono distribuiti alimenti solidi e liquidi, cioè acqua e cibi leggeri di tipo  e quantità  generalmente sufficienti ad un camminatore medio (con esclusione del punto alla località “Piani” dove il ristoro è più consistente); chi avesse quindi necessità di alimentazione di tipo (es. barrette o simili) o quantità particolari è tenuto a provvedere autonomamente.

Inoltre si precisa che RIGANTOCA/MEZZARIGANTOCA proprio per le distanze da coprire non possono avere e non hanno le caratteristiche di una MANGIALONGA.

Consigli utili:

Il percorso è adeguatamente segnalato con la tipica segnaletica  dei percorsi escursionistici (FIE), con cartelli segnaletici  e nastri rosso/bianchi ed  è inoltre  presente il personale dell‘ Organizzazione ai punti di controllo e di ristoro.

Nonostante ciò l’Organizzazione consiglia vivamente di consultare con attenzione la cartina del percorso e il profilo altimetrico che evidenzia la segnaletica escursionistica in modo da rendere  più agevole il rientro sul percorso corretto in caso di ipotetico, ma non impossibile errore, come pure sarà facilitato segnalare la propria  posizione in caso di necessità.

I numeri telefonici  a cui riferirsi per eventuale assistenza e/o informazioni sono stampati sul cartellino di marcia.

(contattabili compatibilmente con la copertura di rete esistente sul percorso della marcia)